Loading...
X

Tipi da Palestra!

Share

IMG_20150123_131731Con molta ironia volevo condividere con voi i diversi tipi di sportivi che è possibile incontrare in una palestra qualsiasi, in genere è la cyclette la compagna di indagine, da lì è possibile notare tutto, osservare la sala e i suoi frequentatori, studiare ogni movimento, abbigliamento, atteggiamento.

Cominciamo dalla categoria più scontata: la ragazza convinta che l’ istruttore ci stia provando. Ignara del fatto che per contratto ogni istruttore debba essere carino e disponibile con tutte è convinta che il numero uno della palestra sia attratto da lei, grazie al suo sguardo da gatta e i modi soavi.

Il narcisista. Passa metà del tempo davanti allo specchio della palestra fingendo di svolgere qualche
esercizio, mentre in realtà controlla che le sopracciglia siano perfettamente allineate, che i peli non fuoriescano dal naso e che tra i denti non ci siano residui del cornetto mattutino. Dopo aver passato interi minuti ad osservare ogni parte del suo aspetto fisico, non contento sfila la maglietta controllando che la spalla destra sia perfettamente allineata a quella sinistra, veloce movimento dei pettorali su e giù e non contento chiede conferma ai compagni di sala: “ma sarò migliorato”? 

Il sudato. Vi è mai capitato di dovervi sedere su un attrezzo con un’ evidente scia umidiccia sul sedile? Ecco, quando il tipo sudato tutto contento si avvicina togliendovi il respiro per via delle sue ascelle e vi lascia il posto sul macchinario degli adduttori, voi non potete farci nulla se non chiudere gli occhi, sedervi sul bagnato e sentirlo aderire al tessuto della tuta.

Il Provolone. Lui ci prova, sempre. Non importa se sei bella o brutta, alta o bassa, giovane o più avanti con l’ età, sei donna e questo a lui basta. Manubri in mano, sguardo allo specchio per caricarsi e va pronto ad attaccare bottone con qualsiasi scusa, nulla lo distoglie dal sui intento, anche se sei in corsa sul tapis roulant e con gli auricolari nelle orecchie lui avrà sempre una domanda per te. 

John Cena. Colui che tra una serie e l’ altra passeggia per la palestra con la cintura in pelle marrone da bodybuilder, braccia larghe e sguardo preoccupato non si sa bene per quale motivo.

Il Selfie Timido. Si vergogna come un ladro a muoversi tra la gente e preferisce fare addominali ed esercizi lontani da occhi indiscreti e in sale deserte, livello dei macchinari sempre sotto lo zero per paura di farsi male e la pancia che nonostante tutto non va via. Il suo unico amico è un vecchio cellulare con cui immortala ogni suo esercizio, per dare prova sui social della sua presenza in palestra.

Il Personal trainer. Ore di addominali, squat e affondi, ormai manca l’ ultima serie ed ecco arrivare lui: alto un metro e venti, ancora con i jeans indosso, le fasce da boxe incorporate ai polsi e la borsa in spalla più grande di lui, deciso a corregge i tuoi esercizi. Si avvicina fiero suggerendoti la posizione più adatta, una giravolta, una capriola e si proietta verso lo spogliatoio. 

La Miss. Colei che non teme il sudore, la sempre perfetta. Sempre abbinata, dalle scarpe, calze, maglietta al leggings nero trasparente, perizoma in mostra perché lei lo sa che i leggings non sono pantaloni e quello che c’ è sotto si deve vedere. Eyeliner gatta style e schiera di uomini al seguito intenti a trasportare tappetini su e giù dalla sala, ma con lo sguardo fisso su di lei. Quando termina i suoi esercizi la Miss raggiunge gli spogliatoi  dopo la doccia passa sul corpo i sui elisir di bellezza non curante di distruggere l’ ego della Selfie Timida e cozza.

johnny_bravo_008L’ odio per le gambe. Ci sono in palestra anche quei soggetti per lo più di sesso maschile  che hanno un odio profondo per le loro gambe, le ignorano a tal punto da dimenticarsene, allenano solo la parte superiore del corpo: le braccia, trasformandosi in esseri mitologici, metà muscoli e metà ossa.

La vecchia acida. Se prima abbiamo parlato di miss ecco la categoria opposta, nemiche di queste ragazze perfette sono le donne non più giovani che in palestra sono lì per emulare e disprezzare. Un vero e proprio esercito del male, pericolose quando sono in gruppo, fanno di tutto per sopraffare le ragazze più giovani. Instancabili agli attrezzi, appese per minuti interi alle spalliere, niente può fermarle pur di dimostrare la loro resistenza. Fasciate nelle loro tute rosa di due taglie più piccole percorrono il tapis roulant con scarpe poco idonee all’ attività sportiva occupando tutte la macchine pur di non lasciarle alle altre.

Il PR. Quello che gestisce le Public Relations dell’ intera palestra, quello che sa tutto di tutti, che si informa della tua vita: chi sei, quanti anni hai, da dove vieni, cosa guardi in tv e che locali frequenti. E’ lì per socializzare, scordinato fa al massimo un po’ di stretching e continuare a parlare.

L’ Ansimatore. Deve informare tutti dei suoi sforzi con versi disumani e sofferenti.

E in fine la categoria più in voga negli ultimi tempi:

Il Salutista. Dietista, vegetavegano, bevitore di acqua e integratori naturali, fa merenda tra una pausa e l’ altra con semi di lino e albume d’ uovo. Corpo cosparso di olio fa la doccia prima e dopo l’ allenamento in palestra per essere sempre fresco e profumato.

E voi a quale categoria appartenete, quanti altri tipi da palestra conoscete? Scrivetelo in un commento!

Leave Your Observation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue to use this site we will assume that you are happy with it. Ok