Loading...
X

Happy Birthday Mandarinella

Share

E’ arrivato il momento di parlare dei compleanni, non dei traguardi raggiunti, delle varie differenze tra i 20 e i 30 o di quanto sia bello essere donna… NO, affrontiamo il singolo giorno in cui compiamo gli anni. Non ho mai festeggiato un compleanno o meglio, non ho mai organizzato una festa, non ho mai scelto locali, vestiti, gente da invitare, musica da mettere per far ballare i miei ospiti, ci hanno sempre pensato gli altri o meglio la mia famiglia! Non hanno mai fatto le cose in grande, ma tutte le volte che hanno organizzato qualcosa per me sono mi hanno resa felice.

18 anni. Oggi si scelgono location di lusso (ma anche ai miei tempi) vestiti lunghi, scenografie a tema, acconciature e filmini prefesta in posa sulla riva del mare. Io ho scelto casa mia, per l’ occasione indossavo un’ orrenda gonna lunga color beige e una maglietta che spero un giorno di dimenticare, mio cugino più grande era addetto alle foto, mia madre alle bibite e all’ anguria, le mie cugine a tirarmi su il morale e tutti gli altri a prendere il fresco sul balcone.

20 anni. Gli amici. Io al contrari mangiavo pollo alla diavola a mare, sempre con la mia famiglia. Ricordo questo tavolo lunghissimo e il caldo in quella casa troppo piccola, le teglie piene di cibo che ci passavamo e la torta gelato senza le candeline, che da lì in poi non avrei più utilizzato, fino ai..

30 anni. Due feste. Si perché i 30 sono importanti ed è giusto festeggiare in modo spensierato con gli amici, ovviamente a mia insaputa e infatti il giorno dopo non potevo di certo rompere la tradizione: festa con la mia famiglia!!!

13619950_10206903849570033_8082027422995959299_n

Regalo di Sabrina Moon del mio cuore!

Se c’ è una cosa in cui siamo veramente bravi in famiglia è organizzare feste, ci impegniamo sul serio e ci divertiamo quando lo facciamo. Adoro i compleanni “degli altri” adoro scegliere i regali per gli altri, adoro immaginare la gioia di chi li riceverà. Al contrario i miei compleanni non li amo così tanto, da bambina è tutto più bello perché sei la protagonista della giornata, ti senti importante, le attenzioni sono tutte su di te e ogni anno che passa è bello perché quello che verrà sarà ancora spensierato. Anche i regali da bambini sono più divertenti, poi man mano che cresci capisci che non è poi così positivo essere tanto emozionati, se ci pensi bene è un altro anno che se ne va, si passa dallo: “stai crescendo, sarai libera, felice, indipendente, tutto sarà bello” allo: “stai invecchiando e nulla sarà più come prima”. Se prima aspettavi con ansia i messaggi di auguri, (su, quanti di voi attendevano la mezzanotte, impazienti di ricevere i primi sms!!!) oggi invece eliminiamo ogni traccia, ogni prova che possa condurre la gente a capire che oggi è il nostro compleanno.

Si, ok oggi si celebra la vita, ma vaglielo a dire a una sociopatica ermetica che ha sempre pianto nel giorno del suo compleanno. Piango perché sono triste, piango perché è l’ unico giorno nonostante tutto in cui mi sento veramente sola, il giorno in cui si hanno troppe aspettative per una giornata che alla fine sarà come tutte le altre o forse più cattiva delle altre, perché anche se non vuoi, ti costringe a fare un bilancio. E se qualcosa accade veramente, mi sorprendo, piango, perché non sono così malvagia e arida come la maggior parte pensa! Di certo non aspetto più i messaggi a mezzanotte e ho tolto anche la data di nascita dai social, non per lo stupido timore a far conoscere la mia età, chissenefrega dell’ età biologica io di anni me ne sento 20 dentro e fuori, ma così ho una buona scusa per non farli, una stupida punizione da infliggere a chi non si è ricordato e nonostante io abbia a che fare con siti e social, se c’ è una cosa che continuerò a fare è segnare su un’ agenda le date importanti, delle persone speciali, senza bisogno che qualcuno lo ricordi per me o forse sono consapevole che nonostante la notifica a pochi importerebbe veramente della mia giornata speciale o se lo fanno è perchè sono obbligati, perché è il social che lo dice, assistendo così a tutti quegli auguri privi di sentimento:

c’ è l’ espansivo (ma solo virtuale): Tanti auguri + tanti cuori

c’ è quello espansivo (ma tirato): Auguroni

c’ è quello che te li fa, ma ti fa capire che per lui è un sacrificio: Auguri!

c’ è quello nerd: *Immagine di torta* / *Immagine di fiore*

c’ è il nostalgico: *foto di qualche tempo fa*

e poi ci sono quelli che ti sorprendono, quelli che ti fanno scoppiare il cuore di gioia e che nonostante odi il giorno del tuo compleanno riescono a renderlo speciale.. ovviamente anche grazie alla famiglia!!!

Leave Your Observation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il sito utilizza cookie tecnici di prima parte e di profilazione di terze parti per offrire un servizio in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca su "PRIVACY & COOKIE". Se prosegui nella navigazione selezionando un elemento del sito, acconsenti all'uso dei cookie. Ok